Il costo di un software di pianificazione e ottimizzazione dei trasporti dipende, in generale, da quali sono le esigenze di chi lo usa e da come verrà utilizzato: quanto è grande la flotta dei veicoli? quanto è ampia l’area geografica in cui lavora l’azienda? quanti sono gli utenti che dovranno pianificare i trasporti?

Questi sono alcuni aspetti da tenere in considerazione e che influenzano il costo di un software di ottimizzazione dei trasporti. Con il Piano Nazionale Transizione 4.0, inoltre, ci sono importanti incentivi fiscali: quanto possono incidere le agevolazioni fiscali?

Di seguito alcuni chiarimenti:

wegennetwerk onderdeel van kosten van een ritplanningssysteem

1. La cartografia

Che giri fanno i tuoi camion? A seconda delle destinazioni e della posizione dei clienti, nasce la necessità di una mappa più o meno ampia: a volte basta una sola nazione, a volte serve una cartografia che copra vari paesi in Europa. Inoltre, si tratta di viaggi a lungo raggio o di consegne last mile? Nel costo del software di pianificazione dei trasporti incide anche il dettaglio cartografico necessario: se si ha bisogno di un dettaglio fino al numero civico nei centri cittadini, il costo è superiore rispetto ad una rete stradale meno dettagliata.

2. Il numero degli addetti alla pianificazione

Quante persone nella tua azienda sono addette alla pianificazione dei giri? Quante pianificano e quante devono solo vedere i giri pianificati? Il costo del software di ottimizzazione dei trasporti cresce in base al numero di addetti che dovranno pianificare le consegne. Un software multi-user, come PTV Route Optimiser, permette ai diversi addetti di splittare la pianificazione e creare in collaborazione piani di consegna, condividendo autisti, mezzi e ordini.

aantal planners onderdeel van kosten van een ritplanningssysteem
aantal voertuigen onderdeel van kosten van een ritplanningssysteem

3. Il numero dei veicoli

Più grande è la flotta, maggiore è il costo del software di ottimizzazione dei trasporti. Oltre al numero dei veicoli, ai fini di quantificare il costo del software, sono importanti anche i diversi tipi di veicoli utilizzati. Un software di pianificazione ti permette di tenere conto anche dei parametri come il volume di carico, gli standard di emissione, i metodi di carico e scarico: questi parametri vengono poi utilizzati per creare tipologie di veicoli diverse.

4. I moduli addizionali

Il software di pianificazione dei trasporti deve essere collegato ai computer di bordo dei camion? Sono necessarie informazioni sul traffico durante la pianificazione? Vuoi informare i clienti sugli orari di arrivo previsti o calcolare i tempi di arrivo in base alla posizione dei veicoli real-time? Vuoi calcolare e gestiure le tariffe e costi del trasporto?  I moduli aggiuntivi possono essere facilmente implementati con costi addizionali.

additionele modules onderdeel van kosten van een ritplanningssysteem
onderdeel van kosten van een ritplanningssysteem

5. Cosa offre il Piano Transizione 4.0?

Nell’elenco del piano relativo ai “Beni funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese in chiave Industria 4.0” trovano spazio anche i software: questo significa che i software di ottimizzazione dei trasporti potranno usufruire degli incentivi previsti dal Piano Transizione 4.0. Anche PTV Route Optimiser ST risponde alle esigenze della gestione della supply chain, e dunque rispecchia i requisiti 4.0. In riferimento all’ALLEGATO B annesso alla legge 11 dicembre 2016, n.232, PTV Route Optimiser ST si configura come “software, sistemi, piattaforme e applicazioni per l’accesso ad un insieme virtualizzato, condiviso e configurabile di risorse a supporto di processi produttivi e di gestione della produzione e/o della supply chain (cloud computing)”.

Costi e ritorno dell’investimento

Molto importante quando si parla di costi è il periodo di ritorno dell’investimento. A fronte dei costi di acquisto di un software, dei costi di implementazione e formazione, ci sono molti vantaggi che incideranno positivamente sul ritorno dell’investimento, già in poco tempo:

  • Migliore utilizzo della flotta
  • Minore consumo di carburante
  • Meno corse a vuoto
  • Ridotti tempi di pianificazione
  • Migliore servizio ai clienti

Il rafforzamento dei crediti d’imposta al 50% per investimenti in beni immateriali 4.0 previsto fino al 31.12.2022 rappresenta un’occasione unica per dotarsi di uno strumento a supporto della pianificazione, nell’ottica della transizione tecnologica e della sostenibilità ambientale.

terugverdientijd belangrijker dan kosten van een ritplanningssysteem
tabella

Sei interessato all’acquisto di un software di ottimizzazione dei trasporti con il Piano Transizione 4.0? Leggi il nostro documento di sintesi delle agevolazioni previste.

PTV Route Optimiser è tra i software che il Piano Transizione 4.0 finanzia in termini di credito d’imposta. Scarica la nostra guida e mettiti in contatto con noi!

Chi l'ha scritto

Cristina crede che ciascuno possa dare il proprio contributo per migliorare la qualità della vita, delle città e dell’ambiente, in direzione della sostenibilità. Scrive sulle tecnologie e i progetti che, negli ambiti dei trasporti e della logistica, possono aiutare a ridurre i chilometri su strada e le emissioni di CO2 e aumentare l’efficienza,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Name