Un software di pianificazione dei giri delle consegne può sostituire i disponenti?

Gli addetti alla pianificazione dei giri delle consegne possono essere sostituiti da un software? Questa è la domanda che molto spesso si pongono coloro che, nelle aziende, gestiscono i trasporti e la logistica. Nell’epoca della digitalizzazione dell’intelligenza artificiale è sicuramente una domanda lecita.

La risposta è, chiaramente, NO.

I software di pianificazione dei giri delle consegne utilizzano algoritmi intelligenti e numerose variabili per calcolare un piano con percorsi ottimizzati. Non tutte le variabili, le restrizioni e le condizioni possono però essere gestite da un algoritmo. I software non possono, in autonomia, prendere in considerazione eccezioni e deviazioni. Ecco perché il disponente non può essere sostituito: la sua esperienza e la sua conoscenza sono fondamentali.

Ecco le 5 ragioni per cui il contributo dei disponenti è essenziale per la pianificazione dei giri delle consegne:

1. I disponenti conoscono i clienti

Chi lavora nell’ufficio trasporti e si occupa della pianificazione dei giri delle consegne è in contatto costante con i clienti ed ha conoscenze che nessun sistema può rimpiazzare. E questo fa la differenza. Un esempio: un cliente ha indicato la finestra oraria 8:00 – 11:00 come orario per ricevere la merce. Un software di pianificazione delle consegne tiene in considerazione questo vincolo e non valuta altri possibili orari.

Ma il disponente sa, per la sua esperienza, che il cliente sarà soddisfatto anche se la merce sarà consegnata, occasionalmente, alle 11.30. Così, manualmente, modifica la pianificazione e inserisce l’ordine ad un giro, con consegna stimata alle 11.30.

.

2. I disponenti conoscono gli autisti e gli spazi di carico

Il software si accorge quando un mezzo è al completo e non c’è più spazio di carico disponibile. Tuttavia, il disponente conosce meglio i suoi veicoli e le sue merci: è consapevole del fatto che sistemando in modo intelligente il carico potrebbe aggiungere un altro ordine al giro. Il disponente, diversamente da un software, ha anche più conoscenze degli autisti: sa quali sono le loro preferenze e le loro qualifiche. Ad esempio, se un autista ha avuto una giornata dura, con molti ritardi e complicazioni, il giorno successivo gli può essere assegnato un giro più tranquillo. Motivare e sostenere gli autisti è un aspetto molto importante.

3. I disponenti possono valutare scenari alternativi

La pianificazione dei giri delle consegne sta diventando sempre più impegnativa. Il numero di ordini aumenta e i volumi per ordine diminuiscono. Ciò significa che ci sono più fermate per ogni viaggio. Le crescenti esigenze del mercato, unite a normative più rigorose, aumentano la complessità del processo di consegna. L’uso di software di pianificazione dei percorsi stradali offre al disponente più tempo per gestire le eccezioni e gli eventi imprevisti. Un software non potrebbe fare altrettanto..

4. I compiti di un disponente vanno ben oltre la pianificazione dei giri delle consegne

Un software di pianificazione dei giri delle consegne consente di risparmiare tempo prezioso. Tempo a disposizione dello spedizioniere per parlare con i clienti, coordinare le consegne o gestire gli autisti. Ad esempio, può informare i clienti in caso di ritardo e trovare soluzioni insieme all’autista. C’è poi tempo a disposizione per l’analisi di questioni strategiche e tattiche: quali viaggi potrebbero essere affidati ai padroncini? Ha senso investire su nuovi mezzi? Il software di pianificazione dei giri delle consegne aiuta a ridurre lo stress e a creare valore aggiunto.

5. Un disponente si occupa di tenere aggiornato il sistema

Un software fornisce buoni risultati solo se parte da dati corretti. Per garantire un’efficiente pianificazione dei giri delle consegne, è essenziale che il disponente controlli continuamente il sistema, con le sue impostazioni, parametri e specifiche.

Scopri come PTV Route Optimiser può supportare il tuo lavoro di pianificazione dei giri delle consegne.

A volte si pensa che i software possano svolgere tante attività, dimenticando che sono solo strumenti. Strumenti che facilitano il lavoro di un disponente, ad esempio, e che lo aiutano a prendere decisioni migliori. Solo l’interazione di algoritmi intelligenti con l’esperienza e la conoscenza del disponente, possono tradursi in una ottimizzazione giri di consegna.

.

Transportplanner aan het werk met ritplanningssoftware

Pianifica giri migliori e aumenta l’efficienza

Scopri come PTV Route Optimiser può supportare il tuo lavoro di pianificazione dei giri delle consegne.

Chi l'ha scritto

Ludo si impegna per una maggiore automazione nel settore della logistica. Che si tratti di integrare un software di pianificazione e ottimizzazione dei percorsi, di calcolare i tempi di arrivo in tempo reale o di ottimizzare il flusso di persone e merci, questa è la missione di Ludo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Name