Le funzioni di calcolo percorsi di Google Maps

Ormai tutti utilizziamo la funzione di calcolo percorsi di Google Maps, soprattutto per l’utilissima segnalazione del traffico stradale.

La notizia che si è diffusa in questi giorni, relativamente all’esperimento di un artista berlinese che ha utilizzato 99 smartphone per modificare il traffico di Google, ci fa però riflettere. Google Maps è sicuramente conveniente in molte circostanze, ma non quando si ha la necessità di calcolare i percorsi per motivi di lavoro o quando si è alla guida di mezzi pesanti.

Google Maps e tutti gli strumenti comunemente utilizzati per il calcolo dei percorsi on line non sono lo strumento ideale per le aziende di trasporto: chiunque faccia trasporto pesante si rende conto dei limiti di uno strumento come Google Maps. Ma non tutti conoscono i vantaggi di un moderno sistema di calcolo dei percorsi specifici per camion.

Fidarsi di Google Maps per calcolare il percorso per camion, senza avere alcuna opzione per il “profilo veicolo”, ti restituirà sicuramente il percorso più veloce per un’auto. Oltre al rischio di imbattersi in zone a traffico limitato, il percorso potrebbe condurti a strade troppo strette, a congestioni stradali, e a ponti troppo bassi per il tuo mezzo pesante.

Dato che app non professionali, come Google Maps, non hanno alcuna idea del fatto che il tuo camion sia più grande e meno agile di un’automobile, il rischio è che il tuo mezzo resti bloccato. Un percorso non ottimizzato può anche portare a costi molto elevati, dato che Google Maps non mostra i pedaggi lungo il tragitto scelto (e, anche se li mostrasse, sarebbero per le auto) ed altri costi tipici del settore del trasporto.

Spesso a rimetterci sono i disponenti, che lavorano sotto stress e devono compensare tutte queste mancanze, perdendo molto tempo. Potrebbero invece impiegare la loro esperienza ad organizzare meglio i viaggi e a risolvere gli imprevisti (quelli davvero non prevedibili) in modo più  produttivo.

Perché utilizzare un programma professionale di calcolo dei percorsi?

Un programma professionale di calcolo dei percorsi per camion è in grado di condurti dove Google Maps non può: sa calcolare sia il percorso più veloce per portare le merci da un punto A ad un punto B – ma anche il miglior percorso per te, nel momento in cui inserisci le tue esigenze: risparmiare sui pedaggi? Ottimizzare il giro? Evitare la Svizzera? Considerare il tempo di carico?

Un sistema per la gestione dei trasporti come PTV Map&Guide prende in considerazione tutti i dati più rilevanti e fondamentali, divieti per camion e merci pericolose, profili veicolo individuali, così come i costi di trasporto ed i pedaggi applicati ai veicoli pesanti.

Immagina i benefici: calcolare preventivi per le commesse di trasporto che tengono conto di tutti i costi; ottimizzare la sequenza delle fermate ed assicurare il miglior servizio ai clienti, considerando anche gli orari. Questo e molto altro si può fare, con la massima semplicità, in un prodotto professionale per il trasporto pesante come PTV Map&Guide.

Tante aziende di trasporti e logistica, in Italia ed in Europa, hanno già scelto le tecnologie PTV come strumento di calcolo dei percorsi e dei costi, ma anche per la gestione delle consegne a domicilio: Arcese, Autamarocchi, Liverani Group, Lannutti e molti altri.

Perché non provi anche tu la Demo Gratuita di PTV Map&Guide?

Calcola percorsi adatti ai camion e stima i costi di trasporto

Le aziende di trasporto conoscono i limiti di Google Maps, ma non i vantaggi di un programma professionale di calcolo dei percorsi, specifico per camion

Chi l'ha scritto

Cristina crede che ciascuno possa dare il proprio contributo per migliorare la qualità della vita, delle città e dell’ambiente, in direzione della sostenibilità. Scrive sulle tecnologie e i progetti che, negli ambiti dei trasporti e della logistica, possono aiutare a ridurre i chilometri su strada e le emissioni di CO2 e aumentare l’efficienza,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Name