I videogiochi non sono solo divertenti, ma un enorme mercato in crescita. Il settore, infatti, supera già la produzione cinematografica e dello streaming, e questi risultati sono spesso associati a videogiochi molto popolari prodotti dalla società Unity. PTV Group ha notato che le visualizzazioni all’avanguardia di Unity potrebbero anche essere utili per creare strumenti la sicurezza stradale che tengono lontani gli automobilisti e i pedoni dagli incidenti.

Pertanto, i nostri sviluppatori hanno combinato alcune delle funzionalità software offerte da Unity con PTV Vissim, il software di simulazione del traffico più avanzato e flessibile al mondo.

“Questa co-simulazione ha prodotto una serie di grandi idee”, afferma Isaac Vargas Gordillo di PTV, “l’esperienza in realtà virtuale della guida e della passeggiata n città può ora essere trasformata in strumento di pianificazione e sicurezza stradale. Ci auguriamo di poter sviluppare ulteriormente questi strumenti e di accogliere idee da sviluppatori esterni a PTV “.

Ecco alcune delle applicazioni più interessanti della co-simulazione tra Unity e il software PTV Vissim:

Pedoni e simulazioni stradali

User with pedestrian vr simulator
I pedoni sono più sicuri dei movimenti delle auto vicine

Troppo spesso i pedoni non hanno la priorità quando si tratta di pianificazione delle infrastrutture. Ciò si traduce in un numero ancora troppo elevato di incidenti, e spesso le vittime di collisioni con auto e altri veicoli sono i soggetti più vulnerabili, come i bambini, gli anziani o le persone con disabilità.

I nostri esperti hanno sviluppato una demo per un’app per dispositivi mobili che può essere utilizzata con il visualizzatore di realtà virtuale Google Cardboard. Con questa app, alimentata da una simulazione del traffico di PTV Vissim ed elaborata da Unity per una migliore visualizzazione, si ottiene un’esperienza di realtà virtuale attraverso i dispositivi portatili dal punto di vista dei pedoni.

Ma ecco il colpo di scena: le informazioni inviate da PTV Vissim vengono estratte anche dai veicoli in prossimità dei pedoni, ad esempio le traiettorie previste dai veicoli. Quindi, queste informazioni vengono visualizzate in modo semplice  nell’app al fine di dare maggiore certezza ai pedoni sui movimenti imminenti dei veicoli nelle vicinanze. Questo, ovviamente, se implementato potrebbe ridurre le vittime e gli infortuni nelle aree a rischio.

Parabrezza come schermi di realtà aumentata

Screenshot showing an AR windshield
Con la Realtà Aumentata, il parabrezza fornisce informazioni importanti ai conducenti

 

E se il parabrezza della tua auto potesse fornirti informazioni essenziali sul traffico, aumentando la tua sicurezza? Attraverso la realtà virtuale è possibile esplorare come sarà un possibile parabrezza con realtà aumentata.

Utilizzando PTV Vissim e Unity, i nostri esperti hanno sviluppato un simulatore di guida che fornisce agli automobilisti (o ai passeggeri di veicoli autonomi) dettagli importanti sui veicoli vicini e sui semafori, attraverso un display sul parabrezza dei loro veicoli.

Vengono visualizzate informazioni come le traiettorie degli altri veicoli, i tempi semaforici e le posizioni previste del veicolo. Per ottenere ciò, PTV Vissim elabora le informazioni sul traffico mentre Unity rende graficamente tali informazioni attraverso il parabrezza.

Semafori “parlanti”

Screenshot of traffic light visualisation
“Strisce verdi” che danno serenità ai guidatori negli incroci

Una potenziale applicazione del concetto di parabrezza “virtuale” affronta una situazione temuta da molti conducenti: proprio mentre stanno per attraversare un incrocio con semaforo verde, il segnale passa a giallo o rosso, facendoli frenare (o accelerare, in alcuni casi) improvvisamente.

E se si potesse essere informati in anticipo del tempo per attraversare un incrocio? Non è una visione così lontana, come hanno dimostrato gli sviluppatori PTV.

Le informazioni in tempo reale provenienti dai semafori sono già integrate in PTV Vissim. Per questo si è valutate la possibilità di comunicare queste informazioni dai semafori ai veicoli vicini in modo non convenzionale, utilizzando simulazioni di Unity.

Particolarmente interessanti sono le cosiddette le “bande verdi”, una funzione di realtà aumentata che può essere visualizzata sul parabrezza del veicolo. Se il conducente vede una porzione di strada evidenziata in verde davanti al veicolo, avrà la certezza che il semaforo rimarrà verde anche durante l’attraversamento dell’incrocio.

Una comunicazione così efficace tra semafori e veicoli può dare ai conducenti la tranquillità di non dover frenare improvvisamente. Ciò può anche influenzare altri elementi: la frenata o l’accelerazione diventeranno più fluide, migliorando il flusso del traffico, aumentando la sicurezza stradale e riducendo le emissioni di gas dalle forti accelerazioni.

Macchine “fantasma”

Autonomous vehicles send path intentions to surrounding vehicles
Veicoli autonomi che inviano i percorsi pianificati ai veicoli attorno

Si prevede che i veicoli autonomi entreranno in servizio di massa nei prossimi anni. Per il prossimo futuro, tuttavia, condivideranno le strade con auto guidate da esseri umani. Una delle maggiori sfide associate a questo è la sicurezza.

Utilizzando il software PTV Vissim, è stato integrato un semplice modello di previsione che visualizza le posizioni dei veicoli vicini 1-5 secondi nel futuro. Con questa funzione i veicoli autonomi inviano le loro intenzioni di percorso ai veicoli circostanti, consentendo a questi ultimi di visualizzarli e dare ai guidatori umani maggiori certezze.

Questo modello di previsione è integrato in PTV Vissim e le posizioni dei veicoli autonomi vengono inviate a Unity, che a sua volta le visualizza attraverso il parabrezza della realtà aumentata come “macchine fantasma” ai conducenti umani nelle vicinanze.

Simulatore condiviso

I pianificatori fanno sempre più affidamento sui simulatori VR perchè consentono loro di essere virtualmente presenti negli ambienti su cui devono lavorare. Nel mondo reale, tuttavia, è difficile per i pianificatori lavorare insieme sullo stesso scenario VR quando non si trovano nella stessa stanza.

Per affrontare questa sfida, gli esperti PTV hanno integrato un simulatore di camminata con PTV Vissim e il software Unity. La funzione “Telepresence” consente a più utenti di lavorare e interagire nella stessa simulazione, senza trovarsi nella stessa stanza fisica.

Questa co-simulazione PTV e Unity ha un enorme potenziale per i pianificatori, in particolare di infrastrutture in cui è spesso necessario un lavoro simultaneo su situazioni di traffico o pedoni.

Camminare dritto, ma in tondo

Un’altra grande sfida per i pianificatori che utilizzano la realtà virtuale è come “camminare” nella simulazione per grandi distanze pur trovandosi in uno spazio fisico limitato. I nostri sviluppatori hanno affrontato questa sfida e integrato la potenza di PTV Vissim, Unity e una funzionalità innovativa denominata “Motion Compression” dell’ISAS Institute presso il Karlsruhe Institute of Technology (KIT). Questo consente all’utente di sperimentare simulazioni di traffico e pedoni di ambienti di grandi dimensioni, camminando in cerchio in uno spazio ristretto, invece di camminare in linea retta.

Immagina con noi

Cosa sogni per il futuro della tua città? Scopri come possiamo aiutarti a costruirlo

Chi l'ha scritto

Sagi copre diversi argomenti - dai gadget tecnologici alla modellazione del traffico e alla pianificazione dei percorsi. È appassionato di condividere le ultime storie con quante più persone possibile, specialmente quelle che lavorano per rendere le città vivibili ed emozionanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Name