La pianificazione dei trasporti ha dovuto affrontare enormi sfide dall’inizio della pandemia di COVID-19. Con blocchi, misure di distanziamento sociale e rigide norme igieniche, tutti i pendolari e gli utenti della strada hanno dovuto adeguarsi.

La sfida ovviamente ha riguardato anche le persone incaricate della pianificazione dei trasporti. Così l’11 agosto PTV ha ospitato il webinar Shaping Mobility “A re-imagined American city? Urban mobility after covid-19 ”. Questo webinar è ora disponibile per il download gratuito.

I relatori sono stati numerosi esperti nel campo della mobilità urbana americana: Dr. Susan Shaheen in quanto ricercatrice nel campo della Mobility as a Service della UC Berkeley nonchè vicepresidente del comitato esecutivo della TRB; Tilly Chang come direttore esecutivo dell’autorità per i trasporti della contea di San Francisco; Jarvis Murray come amministratore per i trasporti a noleggio presso la città di Los Angeles; Randy Iwasaki come direttore esecutivo della Contra Costa Transportation Authority, una delle contee più innovative situata vicino a San Francisco. Le loro riflessioni offrono interessanti spunti per pensare alla ripartenza delle città americane, ma anche nel resto del mondo.

COVID-19 ha cambiato la pianificazione dei trasporti?

Il webinar di "Shaping Mobility" ha ospitato numerosi esperti di mobilità
Il webinar di "Shaping Mobility" ha ospitato numerosi esperti di mobilità

Il panel ha fornito una panoramica sui cambiamenti nella mobilità sperimentati negli ultimi mesi: il COVID-19 ha interrotto la mobilità urbana e reso più complessa e la pianificazione dei trasporti in tutte le sue forme.

Negli Stati Uniti i passeggeri in transito e che utilizzano la mobilità condivisa, nonché i corrispondenti ricavi, sono diminuiti dell’80%. Per fornire un servizio ai lavoratori essenziali, rispettare le norme sanitarie e per consentire il distanziamento sociale, i costi dell’operatività sono ancora ai livelli pre-COVID, portando a situazioni insostenibili per le attività di transito.

Ad aprile le miglia percorse dai veicoli sono state ridotte al 30% dei livelli normali, anche se ad agosto sono quasi tornati alla normalità. La grande differenza in questo momento è che grandi gruppi di persone lavorano ancora da casa e i livelli di disoccupazione sono aumentati in modo significativo.

La grande incognita oggi è determinare come sarà il futuro, a breve, medio e lungo termine. I dati del passato non sono rappresentativi del futuro e il comportamento e le preferenze di viaggio sono cambiati. Entrambi sono ancora soggetti a modifiche influenzate dallo stato di diffusione o contenimento del COVID-19.

Dove siamo oggi

Susan Shaheen ha rilevato una rapida crescita degli utenti di scooter e biciclette e una crescita della distanza da percorrere in queste modalità.

Tilly Chang ha evidenziato come 40 Muni Lines (la rete tranviaria di San Francisco) siano fuori servizio e come sia stata riprogettata una rete alternativa per garantire che i lavoratori essenziali possano ancora avere accesso al loro lavoro e gli anziani possano viaggiare verso le loro destinazioni.

Jarvis Murray ha raccontato al pubblico che l’industria dei taxi ha perso una grande quota di affari, così come una parte importante dei servizi aeroportuali, e di come il sistema di consegne ha dovuto adeguarsi a una richiesta di 3000-4000 consegne di cibo al giorno.

La contea di Contra Costa si aspettava invece una forte diminuzione delle entrate fiscali, che sono invece quasi tornate ai livelli precedenti al COVID, e il motivo alla base di ciò non è ancora chiaro.

Transport planning after COVID-19

Nuovi modelli di viaggio post-COVID

Transport planning after COVID-19

La discussione ha chiarito che i modelli dovranno essere rifatti per riflettere il futuro, incorporando hub di mobilità più intelligenti e nuovi modi di spostare le persone.

In questo momento è molto importante capire chi sta andando dove e quando, e comprendere le informazioni sul viaggiatore. Queste informazioni non solo limitate all’avere un lavoro, un lavoro part-time e un veicolo, ma anche al tipo di lavoro. Ad esempio è fondamentale sapere se si sta analizzando un lavoratore essenziale o una persona che può lavorare da casa.

Questo significa che nei modelli i gruppi di persone ora devono anche incorporare questo nuovo tipo di informazioni.

I modelli e le tecnologie della domanda di viaggio possono anche essere utilizzati in modo più estensivo per valutare la progettazione di strade per consegne di merci e cibo e per determinare le posizioni per il ritiro e la riconsegna delle persone.

E-commerce in crescita

La pandemia COVID-19 ha anche portato ad una crescita dell’e-commerce con conseguente integrazione di nuovi modelli per autotrasporti, e-commerce e viaggi personali. I concetti integrati per le consegne del primo e dell’ultimo miglio e l’impatto sulla congestione e sulle emissioni diventeranno temi sempre più comuni nella pianificazione dei trasporti.

Infine, la comprensione dell’impatto sull’equità, sugli alloggi a prezzi accessibili e sul luogo in cui le persone scelgono di vivere sarà un nuovo importante fattore nella pianificazione dei trasporti a medio termine.

A causa dei recenti cambiamenti, abbiamo visto persone spostarsi da piccoli appartamenti in centro a case più grandi in periferia.

Transport planning after COVID-19

Gli strumenti per il traffico di PTV Group

Gli strumenti PTV forniscono un supporto chiaro per la pianificazione delle infrastrutture
Gli strumenti PTV forniscono un supporto chiaro per la pianificazione delle infrastrutture

Come si inseriscono in questo discorso gli strumenti PTV? I prodotti PTV possono aiutare a costruire rapidamente modelli di rete, acquisendo dati da varie fonti come i conteggi di traffico, gli StreetLightData e il trasporto pubblico.

Visum è in grado di riunire le variabili e di evidenziare gli impatti dei fattori in formato map-based e su una dashboard. Questi fattori includono la disponibilità a utilizzare il trasporto, la disponibilità del trasporto pubblico, il lavoro da casa, i modelli di lavoro dei lavoratori essenziali e non essenziali e la disponibilità di altre opzioni di viaggio come le piste ciclabili e il car sharing.

Comprendere gli impatti dei cambiamenti politici e apprendere quali misure avranno più impatto consentirà di implementare la pianificazione dei trasporti più efficace ed efficiente.

Fai ripartire la mobilità dopo il COVID-19

PTV Visum è il software che ti aiuta a pianificare al meglio i trasporti

Chi l'ha scritto

Arjan van Andel works for PTV in North America and is responsible for Traffic Business Development and Marketing, as well as Public Transit and Shared Mobility. Arjan is currently the interim chair of the Anne Arundel County Transportation Commission, Chair of the ITE Standing Public Transit Committee, and a member of the ITE MaaS Advisory board. In addition, he co-founded a local “bike to school day”, which now includes over 1,000 kids.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Name