Un trasporto pubblico forte e attraente è essenziale per plasmare la mobilità del futuro in modo che sia sostenibile. Il trasporto ferroviario gioca un ruolo importante qui, sia per i passeggeri che per le merci. Ad esempio, l’Unione europea considera il traffico ferroviario la chiave per il Green Deal europeo . In Germania il governo vuole raddoppiare il numero di passeggeri ferroviari entro il 2030 e aumentare la quota di mercato del trasporto merci su rotaia al 25%. Questo funzionerà solo con una drastica espansione dell’infrastruttura. La riattivazione di binari ferroviari abbandonati è un modo in cui ciò potrebbe essere realizzato. Un recente studio ha esaminato quali binari ferroviari varrebbe la pena ripristinare.

Per il rapporto, sono stati analizzati un totale di 42 binari ferroviari nel sud-ovest della Germania al fine di prevedere il loro potenziale utilizzo. I dati strutturali e di traffico sono stati una base importante per l’analisi. Dove vivono le persone nelle regioni delimitate, dove lavorano e vanno a scuola? Come si muovono?

“In PTV, abbiamo accesso a un’ampia varietà di dati sul traffico e sui modelli. Questo è un vantaggio. Nello studio, abbiamo utilizzato i dati del modello di traffico in tutta la Germania di PTV, Validate, e dei modelli di trasporto pubblico delle regioni oggetto di indagine, “Spiega Petra Strauß, che ha condotto lo studio per conto di PTV Transport Consult.” Abbiamo estrapolato questi dati di movimento e previsto i cambiamenti fino all’anno 2030. In tal modo, è stato possibile tenere conto del probabile sviluppo strutturale “.

Zwei Züge auf Bahngleisen

Un altro aspetto importante nella stima del possibile numero di passeggeri sulle rotte ferroviarie è la cosiddetta impedenza, che scoraggia le persone dall’utilizzare i mezzi pubblici o le proprie automobili. Le persone sono meno disposte a utilizzare i trasporti pubblici se devono affrontare lunghi tempi di viaggio, una lunga attesa tra i treni o lunghe distanze dalla stazione. D’altra parte, le restrizioni al parcheggio, i lunghi tempi di percorrenza o le rotte molto congestionate li scoraggiano dall’usare le loro auto. Questi fattori giocano un ruolo fondamentale nella decisione di un viaggiatore sulla migliore modalità di viaggio

Nell’ambiente virtuale, il traffico automobilistico e ferroviario può essere simulato per determinare i fattori di resistenza rilevanti. Pertanto, la scelta modale e il numero potenziale di passeggeri possono essere derivati ​​per le linee ferroviarie.

Cosa rende attraente il trasporto pubblico?

“Il trasporto pubblico è competitivo se riesci a raggiungere la tua destinazione il più rapidamente possibile, se non devi cambiare treno e se non devi camminare molto per la stazione”, afferma Petra Strauß.

Ed è anche importante la frequenza con cui i treni circolano sulle linee in questione.

Petra Strauß spiega: “Nella nostra analisi, abbiamo ipotizzato un servizio orario tutto il giorno tra le 5:00 e mezzanotte. Questo è il servizio minimo. Se la domanda potenziale era maggiore, abbiamo aumentato la frequenza. Con la frequenza definita, siamo in grado di stimare i servizi operativi. E possiamo stimare quanti viaggi in auto possono essere evitati riattivando i binari ferroviari. In questo modo possiamo anche calcolare i possibili risparmi di emissioni di CO2 “.

Alla fine, i consulenti PTV hanno suddiviso i 42 binari ferroviari in quattro categorie. Il parametro chiave per la classificazione è stato il potenziale indicatore “passeggeri chilometri per percorso chilometro”. Questo indicatore fornisce informazioni sull’utilizzo medio previsto del servizio ferroviario. Inoltre, sono stati inclusi anche criteri come lo stato attuale dell’infrastruttura del binario e possibili effetti per l’intera rete.

Petra Strauß: “Tale potenziale analisi è un indicatore importante, non solo per la riattivazione di tratte ferroviarie abbandonate, ma anche per altri progetti infrastrutturali. Fornisce una buona base per il processo decisionale. “

Rendi il tuo servizio di trasporto pubblico all’avanguardia

Utilizza PTV Visum per realizzare il pieno potenziale della tua rete e offri agli utenti un servizio di trasporto sempre attrattivo e efficiente

Chi l'ha scritto

Dalle forme di mobilità sostenibile come la bicicletta e la guida autonoma alla sicurezza stradale e alle strategie per l'ultimo chilometro: Steffi è sempre alla ricerca di nuove storie ed è affascinata dalla ricchezza di argomenti interessanti che la nostra mobilità ha da offrire ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Name